SHALOM BLOG

«Bella come la luna»

Chiamata di sant'Andrea apostolo

Nel corso di questa settimana, che apriamo con l’inizio della novena all’Immacolata, riflettiamo sulla purezza di Maria, sulla sua docilità allo Spirito Santo. Sono queste caratteristiche che la rendono davvero «bella come la luna». Pensiamo soprattutto alla sua prontezza nel dire: «Eccomi», e con papa Francesco meditiamo: «Eccomi è la parola-chiave della vita. Segna il passaggio da una vita orizzontale, centrata su di sé e sui propri bisogni, a una vita verticale, slanciata verso Dio. Eccomi è essere disponibili al Signore, è la cura per l’egoismo, è l’antidoto a una vita insoddisfatta, a cui manca sempre qualcosa. Eccomi è il rimedio contro l’invecchiamento del peccato, è la terapia per restare giovani dentro. Eccomi è credere che Dio conta più del mio io. È scegliere di scommettere sul Signore, docili alle sue sorprese. Perciò dirgli eccomi è la lode più grande che possiamo offrirgli. Perché non iniziare così le giornate, con un “eccomi, Signore”? Sarebbe bello dire ogni mattina: “Eccomi, Signore, oggi si compia in me la tua volontà”».

LUNEDÌ 29 NOVEMBRE
Inizio novena all’Immacolata

In questi nove giorni sia fervente la nostra preghiera. Deponiamo nel cuore dell’Immacolata le gioie e i pesi che ci portiamo dentro. Facciamo nostra la preghiera di papa Pio XII: «O Vergine, bella come la luna, delizia del cielo, nel cui volto guardano i beati e si specchiano gli angeli, fa’ che noi, tuoi figli, ti assomigliamo e che le nostre anime ricevano un raggio della tua bellezza che non tramonta con gli anni, ma rifulge nell’eternità. O Maria, risveglia la vita dovunque è la morte e rischiara gli spiriti dove sono le tenebre. Rispecchiandoti nel volto dei tuoi figli, concedi a noi un riflesso del tuo lume e del tuo fervore. Salvaci, o Maria, bella come la luna, fulgida come le stelle, forte come un esercito schierato, sorretto non dall’odio, ma dalla fiamma dell’amore».

Per approfondire:
• Novene all’Immacolata Concezione e al santo Natale
• Novena all’Immacolata Concezione


MARTEDÌ 30 NOVEMBRE
Sant’Andrea apostolo

Il pescatore Andrea è il primo degli apostoli che incontriamo nel Vangelo: insieme a un amico segue la predicazione del Battista che indica: «Ecco l’agnello di Dio!» (Gv 1,36). Andrea corre a informare suo fratello Simone (che diventerà Pietro): «Abbiamo trovato il Messia» (Gv 1,41). I due fratelli sono tornati al loro lavoro di pescatori sul mare di Galilea, ma lasciano tutto di colpo quando Gesù li invita a seguirlo e dice: «Vi farò pescatori di uomini» (Mt 4,19). Un testo copto contiene questa benedizione di Gesù ad Andrea: «Tu sarai una colonna di luce nel mio regno, in Gerusalemme, la mia città prediletta. Amen». Secondo la tradizione l’apostolo fu crocifisso a Patrasso il 30 novembre 64 e le sue reliquie sono tuttora venerate a Costantinopoli.

Per approfondire:
• Sulla Tua Parola – Messalino novembre-dicembre 2021
• Con acqua viva – Liturgia delle ore quotidiana novembre-dicembre 2021


VENERDÌ 3 DICEMBRE
Inizio novena alla Madonna di Guadalupe

Rivolgiamoci fiduciosi alla Vergine di Guadalupe e approfondiamo le parole pronunciate da san Giovanni Paolo II nell’omelia della santa Messa per il 450° anniversario delle apparizioni di Nostra Signora di Guadalupe: «Nel messaggio guadalupano emerge con forza singolare il riferimento costante alla maternità verginale di Maria. Il popolo fedele ha conservato sempre, infatti, una viva coscienza del fatto che la buona Madre del cielo alla quale si stringe implorante è la “perfetta sempre Vergine” della antica tradizione cristiana […]. Un altro aspetto fondamentale proclamato dal messaggio guadalupano è la maternità spirituale di Maria verso tutti gli uomini, tanto intimamente unita alla maternità divina. Infatti, nella devozione guadalupana appare da principio questo tratto caratterizzante, che i Pastori hanno sempre sottolineato e i fedeli hanno vissuto con fiducia certa».
Sotto la sua protezione materna deponiamo tutto ciò che portiamo nel cuore.

Per approfondire:
• Pregate, pregate, pregate
• La Vergine di Guadalupe


In questo tempo di Avvento, facciamo nostra la preghiera di Benedetto XVI: «Maria Immacolata ci insegni ad ascoltare la voce di Dio che parla nel silenzio; ad accogliere la sua Grazia, che ci libera dal peccato e da ogni egoismo; per gustare così la vera gioia. Maria, piena di grazia, prega per noi!».

Buon cammino!

«Bella come la luna»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su