SHALOM BLOG

La Parola di Dio e la preghiera: nutrimento quotidiano del cuore

Gesu pantocratore

Devozioni 14-20 giugno

Ci stiamo preparando all’estate imminente e giustamente sentiamo il bisogno di riposo e di svago, dopo un anno così duro e difficile.
In questo periodo continuiamo comunque a “respirare” aria di fede, cerchiamo di ritagliarci del tempo per ascoltare la Parola di Dio e per coltivare la preghiera, nutrimento quotidiano del cuore.
Ecco alcuni spunti per “rimanere in contatto con il Signore” quotidianamente!

La Parola di Dio: luce ai nostri passi

«Come faccio a conoscere Gesù? Il modo migliore per incontrarlo è il Vangelo. Un piccolo libro da leggere lentamente, un po’ alla volta, magari mentre sei sul tram, sulla metro, nella sala di attesa del medico. Per conoscere davvero qualcuno bisogna parlargli e a Gesù si può raccontare quello che accade in famiglia, a scuola, per strada, quello che ci rende felici o ci rattrista. Questo si chiama pregare» (Papa Francesco).

La Bibbia, il Vangelo ci avvicinano al Signore perché lì ascoltiamo la sua Parola e nutriamo il cuore alla sorgente stessa della Vita. Possiamo prendere l’abitudine di leggere un brano del Vangelo o, se ne abbiamo la possibilità, di andare a Messa quotidianamente: ogni giorno infatti Gesù parla al nostro cuore attraverso le letture. Può capitare, però, di non riuscire a cogliere pienamente il senso del messaggio evangelico, spesso si sente il bisogno di una spiegazione o di un commento chiaro, che ci permetta di capire le letture.
Il Messalino “Sulla tua Parola” può essere un ottimo compagno di viaggio: offre il commento/meditazione delle letture; ci fa conoscere la vita e l’esempio del santo del giorno; ci guida nella liturgia quotidiana e nelle preghiere della Chiesa.

Per approfondire:
• Sulla tua Parola – Messalino maggio-giugno 2021
• La Sacra Bibbia
• Vangelo e Atti degli apostoli


La liturgia delle ore: la preghiera ufficiale della Chiesa

Un’altra preghiera quotidiana molto bella, da scoprire o da riscoprire, è la liturgia delle ore: si tratta della preghiera più importante dopo la santa Messa e ha come scopo la santificazione di tutto il corso della giornata.
Se un tempo era una preghiera riservata ai sacerdoti e ai religiosi, oggi è una preghiera alla quale sono caldamente invitati anche i laici, perché è la preghiera ufficiale della Chiesa, è azione liturgica in senso proprio; ciò significa che è partecipazione sacramentale alla preghiera personale di Gesù Cristo: egli continua, incessantemente, quale supremo e perfetto sacerdote, a pregare e lodare il Padre nella preghiera della Chiesa.
Questo vuol dire che, anche quando la si recita nel chiuso della propria camera, non si è mai da soli, ma si sta compiendo un’azione nella Chiesa e con la Chiesa. La liturgia delle ore porta al senso della famiglia, al pregare comunitario.
Si tratta certamente di una preghiera complessa di fronte alla quale ci si può sentire in un primo momento disorientati: per esempio, come si fa orientarsi nel Salterio? A sapere in quale settimana ci si trovi?
Per rispondere a tutte queste domande l’Editrice Shalom propone il periodico bimestrale “Con acqua viva” che propone la liturgia delle ore quotidiana, composta giorno per giorno. Questo significa che basta andare alla data del giorno corrente e tutto quello che si deve pregare viene indicato passo dopo passo, senza dover continuamente andare avanti e indietro per cercare gli inni, le letture brevi, l’antifona per il “Benedictus” e per il “Magnificat”, l’orazione.

Per approfondire:
• Con acqua viva maggio-giugno 2021


MERCOLEDì 16 GIUGNO
Inizio novena alla beata Vergine Maria, regina della Pace

Il 25 giugno si ricorda il 40ºanniversario delle apparizioni della beata Vergine Maria a Medjugorje. Prepariamoci a questa ricorrenza nella fede e nella preghiera recitando la novena che ha inizio oggi. Approfittiamo di questi nove giorni di preparazione per innalzare alla Regina della Pace le nostre suppliche e chiederle di intercedere per tutti noi presso il suo Figlio, Gesù Cristo, il Risorto.

Per approfondire:
• Medjugorje. La guida del pellegrino


«Dio parla nel silenzio del cuore. Ascoltare è l’inizio della preghiera» (Santa Teresa di Calcutta).
Impegniamoci in questa settimana – e per tutta l’estate – a nutrire il cuore con il silenzio che è ascolto della Parola di Dio e preghiera.

Vi aspetto nei commenti al post! Buon cammino!

La Parola di Dio e la preghiera: nutrimento quotidiano del cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su