SHALOM BLOG

Dicembre: calendario devozionale

Dicembre 2020

Ci apprestiamo a vivere intensi momenti di fede in questo mese di dicembre così ricco di feste e solennità. Il mese si apre con il ricordo del beato Charles de Foucauld. Il monaco che «voleva essere…  “il fratello universale”», come scrive papa Francesco nell’enciclica Fratelli tutti, presto sarà proclamato santo.
L’8 dicembre celebreremo la grande solennità dell’Immacolata Concezione. La Vergine, «pur vivendo nel mondo segnato dal peccato, non ne viene toccata: Maria è nostra sorella nella sofferenza, ma non nel male e nel peccato. Anzi, il male in lei è stato sconfitto prima ancora di sfiorarla, perché Dio l’ha ricolmata di grazia» (Papa Francesco). Viviamo con fede profonda questa solennità. Il 10 dicembre festeggiamo la beata Vergine Maria di Loreto. A lei affidiamo ogni nostra pena e affanno. Il 12 dicembre è la festa della beata Vergine Maria di Guadalupe che ha una grande importanza nella vita dei cattolici dell’America Latina.
Il 13 festeggiamo santa Lucia, bellissima fanciulla di Siracusa, martirizzata al tempo di Diocleziano.
Il 25 dicembre, con la gioia nel cuore, nonostante il periodo travagliato che stiamo attraversando tutti, viviamo la solennità del Santo Natale. Ci ricorda papa Francesco che «davvero la “grande gioia” annunciata…  ai pastori è “di tutto il popolo”. In quei pastori, che non erano certo dei santi, ci siamo anche noi, con le nostre fragilità e debolezze».
Il 26 festeggiamo il primo martire cristiano, santo Stefano, che suggellò con il sangue la fede in colui che per gli uomini dette il suo sangue. Il 27 dicembre è la festa della santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe; una festa che sottolinea che anche Gesù ha avuto bisogno di una famiglia, di un ambiente in cui essere circondato dall’affetto e dalle premure dei propri cari.
Il 28 ricordiamo i Santi Innocenti martiri, vittime ignare del sanguinario re Erode. Ricordiamo anche la beata Mattia Nazzarei, badessa dell’Ordine delle Clarisse a Matelica.
Concludiamo l’anno ricordando san Silvestro, papa sotto il cui pontificato si celebrò il Concilio di Nicea (325) che proclamò la divinità di Cristo, e santa Caterina Labouré che ebbe la visione della Medaglia Miracolosa e che Pio XII definì la “Santa del silenzio”.
Tutti questi appuntamenti ci aiutino a vivere questo tempo che il Signore ci dona come un’occasione sempre nuova per permettere che il suo amore si dilati, ci raggiunga, ci invada. Raccogliamo tutti i nostri grazie e lasciamoli nelle mani del Signore.

Dicembre: calendario devozionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su