SHALOM BLOG

La Candelora: la bellezza e la forza di una piccola luce

Presentazione

Il 2 febbraio è per tutti la festa della Candelora. Questa, in realtà, è la festa della Presentazione di Gesù al tempio, narrata dal Vangelo di Luca (2,22-40), in cui Gesù si manifesta come luce del mondo, che illumina e salva ogni uomo.

La Candelora

Questo nome curioso che la festa ha assunto, è dovuto al fatto che la celebrazione della Presentazione inizia con l’accensione delle candele, l’invocazione della benedizione del Signore e la processione con le candele accese, a significare il nostro cammino per andare incontro al Signore che viene. Le nostre piccole luci ci fanno guardare a Cristo come la vera luce che rischiara e illumina la vita delle persone e dei popoli. Di questa luce abbiamo bisogno per corrispondere in maniera coerente alla vocazione che abbiamo ricevuto.



Le candele benedette: portare la luce nelle nostre case

Le candele accese, dunque, rappresentano Cristo vera luce di tutte le genti e ci ricordano che anche noi siamo chiamati a essere luce e a diffondere luce nel mondo. Per questo motivo, è consuetudine portare nelle nostre case la candela benedetta all’inizio della santa Messa, come simbolo che richiama la presenza di Gesù nella nostra vita e nella nostra famiglia.
Accendere questa candela nei momenti di difficoltà, di buio, di tempesta e pregare con fede ci farà comprendere che il Signore non ci abbandona nella difficoltà, non ci lascia nel buio. La luce di Cristo non ci farà sentire soli e al buio: ci sosterrà nei momenti di difficoltà, riportando pace nelle nostre vite. Accendiamo la candela della Candelora così da porre la luce del Signore al centro della nostra casa. 

La luce della vita consacrata

Nel cammino di vita cristiana non basta accogliere la luce e rimanere nella luce, è anche necessario diventare continuamente luce per gli altri, attraverso una testimonianza viva e credibile. Per questo, nel 1997, Giovanni Paolo II ha accostato alla festa della Presentazione di Gesù al tempio la Giornata Mondiale per la Vita consacrata, dedicata a quelle persone che hanno scelto di seguire Cristo da vicino mediante la pratica dei consigli evangelici.

Diciamo il nostro grazie a tutti i consacrati per la loro testimonianza di luce, il loro impegno, la loro generosità e chiediamo che, con la loro testimonianza gioiosa, siano una luce che illumina chi vive nelle tenebre.

La Candelora: la bellezza e la forza di una piccola luce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su