SHALOM BLOG

Lasciamoci provocare dall’amore di Dio

Santi Pietro e Paolo

Devozioni dal 28 giugno al 4 luglio 2021

Lasciamoci provocare dall’amore di Dio, lasciamoci interrogare dal Signore che ci chiama su strade che non pensavamo per noi, che non credevamo possibili: questo è il messaggio della settimana a cavallo tra giugno e luglio nella quale ricordiamo i santi apostoli Pietro e Paolo e festeggiamo il Preziosissimo Sangue di Gesù.
In realtà, non solo il 1° luglio (giorno della festa), ma tutto il mese è dedicato dalla tradizione popolare alla contemplazione del Preziosissimo Sangue di Cristo, mistero insondabile di amore e di misericordia.
Con la riforma del calendario liturgico, nel 1970, questa celebrazione è stata unita alla solennità del Corpo e Sangue di Cristo, tuttavia il culto del Preziosissimo Sangue non dovrebbe cadere nel dimenticatoio, anzi, andrebbe promosso tra i fedeli. In questo mese di luglio, accogliamo l’invito a riscoprire, a meditare più attentamente sul prezzo del nostro riscatto, sul valore infinito di quel Sangue, del quale «una sola goccia può salvare tutto il mondo da ogni colpa» (Giovanni XXIII) e ad accostarci con più frequenza al sacramento dell’Eucaristia, tornando anche a quelle pratiche di pietà che sono state autorevolmente approvate dai Sommi Pontefici.

MARTEDÌ 29 GIUGNO
Santi Pietro e Paolo apostoli

Papa Francesco offre una meditazione piena di forza sulla solennità odierna dei Santi Pietro e Paolo apostoli, lasciamo che le sue parole raggiungano il nostro cuore e la nostra vita: «Unità e profezia. I nostri Apostoli sono stati provocati da Gesù. Pietro si è sentito chiedere: “Tu, chi dici che io sia?” (cfr Mt 16,15). In quel momento ha capito che al Signore non interessano le opinioni generali, ma la scelta personale di seguirlo. Anche la vita di Paolo è cambiata dopo una provocazione di Gesù: “Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?” (At 9,4). Il Signore lo ha scosso dentro: più che farlo cadere a terra sulla via di Damasco, ha fatto cadere la sua presunzione di uomo religioso e per bene. Così il fiero Saulo è diventato Paolo: Paolo, che significa “piccolo”. A queste provocazioni, a questi ribaltamenti di vita seguono le profezie: “Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa” (Mt 16,18); e a Paolo: “È lo strumento che ho scelto per me, affinché porti il mio nome dinanzi alle nazioni” (At 9,15). Dunque, la profezia nasce quando ci si lascia provocare da Dio: non quando si gestisce la propria tranquillità e si tiene tutto sotto controllo. Non nasce dai miei pensieri, non nasce dal mio cuore chiuso. Nasce se noi ci lasciamo provocare da Dio. Oggi abbiamo bisogno di profezia, ma di profezia vera: non di parole che promettono l’impossibile, ma di testimonianze che il Vangelo è possibile. Servono vite che manifestano il miracolo dell’amore di Dio. Non potenza, ma coerenza. Non parole, ma preghiera. Non proclami, ma servizio. Così Pietro e Paolo hanno annunciato Gesù, da innamorati. Pietro, prima di essere messo in croce, non pensa a sé ma al suo Signore e, ritenendosi indegno di morire come Lui, chiede di essere crocifisso a testa in giù. Paolo, prima di venire decapitato, pensa solo a donare la vita e scrive che vuole essere “versato in offerta” (2 Tm 4,6). Questa è profezia. Non parole. Questa è profezia, la profezia che cambia la storia» (Cfr. Papa Francesco, Omelia, 29 giugno 2020).

Per approfondire:
• Con acqua viva– maggio/giugno
• Sulla tua parola – maggio/giugno


MERCOLEDÌ 30 GIUGNO
Inizio novena a santa Veronica Giuliani

«Ho trovato l’Amore! Ditelo a tutte. È questo il segreto delle mie gioie e delle mie sofferenze: l’Amore si è lasciato trovare». Questa frase riassume in modo efficace tutta la vita di santa Veronica Giuliani, una donna che si è lasciata provocare dall’amore di Dio.
Prepariamoci alla sua festa (9 luglio) recitando la novena. La preghiera, infatti, è un modo eminente per avvicinarci a questa stupenda figura di santità e per conoscerla meglio!

Per approfondire:
• Novena a santa Veronica Giuliani


GIOVEDÌ 1° LUGLIO
Festa del Preziosissimo Sangue

È possibile datare una sorta di nascita ufficiale della spiritualità del sangue di Cristo, rifacendosi al movimento organizzato in seno alla Chiesa, che nasce nella prima metà del 1800 attorno a una presunta reliquia della passione, che si conserva nella basilica di San Nicola in Carcere (oggi San Giuseppe a Capo le Case).
L’iniziatore è un pio sacerdote, poi vescovo, don Francesco Albertini, promotore di un’Adunanza, che poi diventa Confraternita del Preziosissimo Sangue, nel cui seno si formano grandi spiriti, che ne proseguono e diffondono l’opera e la devozione. Tra gli altri, splende il nome di san Gaspare del Bufalo. Sacerdote romano, si dedica all’apostolato e all’assistenza dei poveri e aderisce all’Arciconfraternita del Preziosissimo Sangue.
Ai tempi di san Gaspare e anche molti anni dopo, la Festa del Preziosissimo Sangue veniva celebrata nella prima domenica di luglio, poi fu spostata al primo giorno di luglio. Per il Santo quella Festa era come la conclusione trionfale di tutto un mese di meditazioni e preghiere. Per tutta la giornata il Santissimo rimaneva esposto sul trono dell’altare maggiore, tra luci e fiori e, nelle ore pomeridiane, si pregavano le Sette Effusioni alternando fervorini, canti e recita di Pater e Gloria. Infine, la benedizione eucaristica. Quel giorno san Gaspare pieno di gioia esclamava: «Oh! Che gran festa d’amore è mai questa!», e si raccoglieva in preghiera davanti al Santissimo, rapito spesso in estasi.

Per approfondire:
• Coroncina e Novena al preziosissimo sangue di Cristo
• Preghiere al preziosissimo sangue di Gesù Cristo


«La paura mi fa indietreggiare; con l’amore non soltanto vado avanti, ma volo» (Santa Teresa di Lisieux).
L’amore di Dio è capace di farci volare: andiamo avanti con gioia pronti a lasciarci provocare dall’amore di Dio!

Vi aspetto nei commenti al post! Buon cammino!

Lasciamoci provocare dall’amore di Dio

Un commento su “Lasciamoci provocare dall’amore di Dio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su